L’OMS per l’Omeopatia e per le Medicine Tradizionali e Complementari

Poche settimane fa l'OMS ha pubblicato alcune linee guida dedicate a strategie di sviluppo delle medicine definite Tradizionali e Complementari (MT&C) nei vari stati.

Il rapporto WHO - Traditional Medecin Strategy 2014 - 2023 si concentra sulla definizione di pratiche e strategie che gli stati possono usare per favorire e aumentare l'uso delle MT&C.



Questa nuova strategia riesamina il potenziale contributo che la MT&C può apportare alla salute, in particolare rispetto all’erogazione dei servizi sanitari, e stabilisce le iniziative prioritarie per l’arco temporale che raggiunge il 2023.
La strategia è una risposta efficace e proattiva alla Risoluzione dell’Assemblea Mondiale della Sanità sulla Medicina Tradizionale che incoraggia gli Stati membri a considerare la MT&C quale componente importante del sistema sanitario, e assume come base la Dichiarazione di Pechino, adottata dal Congresso dell’OMS per la Medicina Tradizionale nel 2008.

Dal rapporto "WHO - Traditional Medecin Strategy 2014 - 2023" tradotto dall'Istituto Paracelso

Tutto questo a partire dal fatto che le terapie naturali sono già presenti, usate, apprezzate e richieste dalla popolazione, che sono efficaci e spesso decisive, e che non sempre sono riconosciute tali dagli stati e dai servizi sanitari.


L'agopuntura negli stati membri OMS nel 2012: guardate la copertura previdenziale...
Può interessarti anche: Agopuntura, energia e aghi, come funziona?

Secondo l'OMS, quindi, le MT&C vanno aiutate e sostenute.

La MT&C è ampiamente impiegata in tutto il mondo ed è apprezzata per numerosi motivi.
Nel febbraio del 2013, alla Conferenza Internazionale sulla Medicina Tradizionale dei Paesi del Sud-Est Asiatico, il Direttore generale dell’OMS, Dr Margaret Chan, ha affermato che “le medicine tradizionali, di cui siano comprovate qualità, sicurezza ed efficacia, contribuiscono all’obiettivo di garantire a tutte le popolazioni l’accesso alle cure. Per molti milioni di persone le piante medicinali, i trattamenti tradizionali e i professionisti tradizionali sono la principale, e a volte l’unica, fonte di assistenza sanitaria.
Questa assistenza è in loco, disponibile ed economicamente accessibile oltre ad essere culturalmente accettata ed a raccogliere la fiducia di un gran numero di persone.
L’accessibilità economica della maggior parte delle medicine tradizionali ne motiva ancor più l’interesse in un periodo di costi sanitari crescenti e di austerità quasi generalizzata.
La medicina tradizionale si distingue anche come strumento per far fronte all’aumento inarrestabile delle malattie croniche e non trasmissibili”.
Indipendentemente dalle ragioni per cui ci si rivolge alla MT&C, non vi è dubbio che l’interesse sia cresciuto e che quasi certamente continuerà a crescere in tutto il mondo.

Dal rapporto "WHO - Traditional Medecin Strategy 2014 - 2023" tradotto dall'Istituto Paracelso

Il documento è interessante perché presenta alcuni dati sullo stato dell'arte, ovvero sull'uso, il riconoscimento e la copertura sanitaria delle MC&T eni paesi membri OMS (con dati su Cina, India, ma anche Svizzera e nazioni a noi più vicine).

...in vari paesi europei la regolamentazione e la registrazione dellaMT&C non sono ben consolidate, ma è crescente il numero di medici interessati, fattore che potrebbe incrementare le probabilità di rimborso. Per esempio, molti medici francesi sono esperti in agopuntura e in omeopatia, entrambe oggetto di rimborso da parte della previdenza sociale quando il trattamento o la prescrizione sono effettuati da un medico. Dal 1997 la Mutua Assicurazione Socialista di Tournai-Ath in Bel-gio rimborsa parzialmente specifiche cure complementari/alternative come i rimedi omeopatici.

Dal rapporto "WHO - Traditional Medecin Strategy 2014 - 2023" tradotto dall'Istituto Paracelso


Può interessarti anche: Omeopatia, una cura profonda

Il rapporto OMS propone poi alcune implementazioni, sulla base dei tanti vantaggi (anch'essi elencati nel rapporto) delle medicine tradizionali, locali e naturali dei vari paesi.

Ecco ad esempio i suggerimenti OMS di azioni strategiche per gli Stati membri:

1. Riconoscere il ruolo e la diversità della MT&C all’interno del proprio sistema sanitario.
2. Definire il campo di azione del settore utilizzando i dati su: numero di cittadini che utilizzano forme specifiche di MT&C; motivazioni per cui le utilizzano; forme più diffuse; casi in cui la richiesta è dovuta al parere di un professionista; casi in cui il personale sanitario è a conoscenza dell’impiego della MT&C da parte dei pazienti.
3. Implementare e assimilare le politiche e i programmi della MT&C come componenti integranti del sistema sanitario nazionale, laddove appropriato.
4. Promuovere la comunicazione e la collaborazione tra le parti interessate.
5. Stabilire le azioni più importanti da intraprendere a livello nazionale, in linea con le priorità, le possibilità, ecc

Dal rapporto "WHO - Traditional Medecin Strategy 2014 - 2023" tradotto dall'Istituto Paracelso

Gli obiettivi e gli indirizzi strategici non si limitano a enunciazioni: il documento entra nei dettagli elencando una serie di strategie e azioni strutturate, volte ad aumentare e integrare le MC&T nelle politiche sanitarie pubbliche e statali.

Ad esempio:

4.3.1 Indirizzo strategico 1: Trarre vantaggio dal potenziale contributo della MT&C per migliorare i servizi sanitari e gli indici di salute pubblica
Nel rispetto delle tradizioni e dei costumi dei popoli e delle comunità, gli Stati membri dovrebbero tenere conto del modo in cui la MT&C, anche nell’ambito dell’autoterapia, potrebbe dare un contributo alla prevenzione o al trattamento delle malattie, al mantenimento e alla promozione della salute in coerenza con le evidenze su qualità, sicurezza ed efficacia, e in linea con le scelte e le aspettative del paziente.

Dal rapporto "WHO - Traditional Medecin Strategy 2014 - 2023" tradotto dall'Istituto Paracelso


L'omeopatia è una cura profonda: leggi anche

Che altro dire, se non: leggete il documento completo! SOno poche decine di pagine, semplici e chiare, che fanno ben capire la direzione auspicata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.
Una direzione naturale, locale, tradizionale... salutare!

Qui la pagina con i vari link alle pubblicazioni multilingua: WHO traditional medecine strategy 2014 - 2023
Qui il PDF con il testo del rapporto, citato anche in questo post, tradotto dall'Istituto Paracelso: Strategia dell'OMS per la medicina tradizionale 2014 - 2023

Può interessarti anche: L'omeopatia nel 2019 in Italia e nel mondo: diamo i numeri!

Continua a seguirci qui sul blog oppure sulla pagina Facebook Omeoroma. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *